Accesso Utente

Commenti recenti

Uptime del sito

Home | Argomenti | Istituzioni ed amministrazioni

Governo Italiano

ASSUNZIONI DISABILI 2017: il D.L. Milleproroghe rinvia l'obbligo del datore di lavoro con 15 dipendenti

Assunzioni disabili 2017: con il Milleproroghe viene ufficialmente rinviato l’obbligo in capo al datore di lavoro introdotto con il Jobs Act. COSA CAMBIA: • rinviato con un emendamento al Milleproroghe l’obbligo di assumere almeno un dipendente disabile per datori di lavoro privati con un numero di lavoratori compreso tra 15 e 35. • Il nuovo obbligo di assunzione disabili, introdotto con il Jobs Act ed entrato in vigore a partire dal 1 gennaio 2017, viene rinviato al 2018.

Governo Italiano - Agenzia per le ONLUS - Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit

Scarica documento da sito esterno

Il bilancio di esercizio delle Organizzazioni Non Profit resta il documento fondamentale per fornire le informazioni economiche finanziarie e patrimoniali atte a rappresentare i risultati di esercizio e la situazione dell’ente alla data di bilancio. Il bilancio di esercizio delle Organizzazioni Non Profit va redatto secondo le linee guida contenute nell’atto di indirizzo dell’Agenzia per le Onlus. In tale documento, quale allegato al bilancio, è prevista la relazione di missione (o degli amministratori) che prevede l’obbligo per gli amministratori di fornire informazioni rispetto a tre ambiti principali:
- missione e identità dell’Ente;
- attività istituzionali, volte al perseguimento diretto della missione;
- attività  “strumentali”,  rispetto  al  perseguimento    della  missione  istituzionale  (attività  di raccolta fondi e di promozione istituzionale).
Se tale documento è compilato correttamente, soprattutto per gli enti di minori dimensioni, può essere  sufficiente  per  rappresentare  anche  la  missione  ed  i  risultati  sociali  dell’ente  stesso.

Governo Italiano - Agenzia per le ONLUS - Linee guida per la Raccolta Fondi

Scarica documento da sito esterno

1. Oggetto, finalità e principi di riferimento

1. 1  Oggetto  delle  presenti  Linee  guida  sono  le  donazioni  in  denaro.  In  esse  sono  comprese anche  le  donazioni  raccolte  dall’ente  donatario  a  seguito  dell’offerta  di  beni  o  servizi  di  modico valore, come regolate dal legislatore fiscale (vedi Allegato n.2).
1.2    Dalle  presenti  Linee  guida  sono  escluse  le  donazioni  in natura,  quali  beni,  servizi  e competenze  che,  pur  potendo  seguire  criteri  generali  analoghi,  danno  luogo  a  modalità  di trattamento differenti, anche in relazione al beneficio fiscale.
1.3  Scopo delle Linee guida è di tutelare tutti i soggetti coinvolti dall’attività di raccolta fondi: il donatore (persona fisica o giuridica) che ha l’aspettativa di vedere realizzate le finalità della sua donazione; il destinatario finale della donazione (persona fisica o giuridica) che ha l’aspettativa diricevere le risorse che il donatore ha inteso destinargli; l’amministrazione pubblica che verifica la sussistenza dei presupposti per l’applicazione dei benefici fiscali; la stessa organizzazione ricevente che ha interesse a tutelare la propria missione e reputazione.