Accesso Utente

Commenti recenti

Uptime del sito

Home | Multimedia

Libri

LA NOZIONE DI RECOVERY SI SOSTITUISCE ALLA NOZIONE DI GUARIGIONE

recovery wheelIl concetto di recovery è nato dai movimenti di difesa dei diritti per le persone escluse ed emarginate. Le persone hanno cominciato a parlare della loro esperienza e si è creata una letteratura abbondante, di cui i professionisti si sono interessati comprendendo il senso del recovery. Il punto di vista dei professionisti è stato messo alla prova da molti anni ed è cambiato gradualmente grazie all’iniziativa degli utenti. Gli utenti-consumatori hanno parlato e scritto sulla loro esperienza di lotta contro la malattia.
All’inizio questo loro prendere parola ha creato una situazione di confronto verso il mondo della psichiatria. Adesso la presa di parola ha portato cambiamenti profondi della pratica professionale.
Il movimento di recovery non è anti-psichiatrico. Al contrario riconosce l’importanza dei servizi e della medicina. Recovery è interpretato anche come una domanda di cambiamento rivolta ai servizi, nel senso che i servizi sappiano essere positivi, rispettosi e favoriscano l’empowerment. Dare potere agli utenti non signica per il professionista perdere il suo potere. Al contrario, essendo questa modalità più efficace ad aiutare l’utente nel suo processo di recovery, i professionisti acquistano maggior fiducia nelle proprie capacità.

Gli UFE - Utenti e Familiari Esperti - Un nuovo approccio nella salute mentale

Gli UFE - Utenti e Familiari EspertiIl mondo della psichiatria italiana di comunità presenta ancora oggi luci e ombre: spesso utenti e familiari ricevono risposte parziali e frammentate. Come si può intervenire per migliorare la qualità dei servizi e favorire la partecipazione di chi ne usufruisce?

Il lavoro sociale di rete

Il lavoro sociale di rete

Sfoglia il libro

L'utente che non c'è - Lavoro di rete e empowerment nei servizi alla persona

L'utente che non c'èQuesta raccolta di saggi invita gli operatori sociali professionisti a pensare in modo divergente ai problemi sociali e alle loro responsabilità tecniche.

Empowerment e salute mentale - Il potere dei movimenti sociali degli utenti

Empowerment e salute mentaleUna delle prospettive più interessanti delle politiche sociali di oggi è rappresentata, in molti settori dall'assistenza, dalla auspicata transazione degli utenti dal ruolo di "beneficiari passivi" a quello di "soggetti attivi" degli interventi che li riguardano.

Il metodo di rete in pratica - Studi di caso nel servizio sociale

Il metodo di rete in praticaIl lavoro sociale di rete consiste nella gestione/facilitazione di interazioni complesse finalizzate alla soluzione (o alla prevenzione) di problemi di vita.

Oggi vado volontario - Il volontariato come strumento di empowerment individuale e sociale

Oggi vado volontarioPer chi si accosta al volontariato organizzato è forte la sensazione di trovarsi al centro di un'esperienza complessa, nuova, stimolante: all'improvviso, da una posizione di spettatore passivo del mondo si passa a un ruolo attivo, che porta con sé una sensazione di «potere».

Natural Helpers Storie di utenti e familiari esperti

Natural HelpersUn elettricista, un muratore, una casalinga, un operaio, un invalido civile, un’immigrata, una commessa, un dirigente: il libro descrive le esperienze di vita di persone comuni che però sono anche al contempo formidabili operatori sociali.