Accesso Utente

Commenti recenti

Uptime del sito

Home | Argomenti | Non Profit e Volontariato

Amministrazione

Il Bilancio Sociale nell’ambito del Non Profit

Scarica documento da sito esterno

Il primo atto del processo di bilancio sociale consiste nel far emergere l’identità distintiva dell’ente, che non è statica, ma è strettamente connessa ai programmi di governo ed ai sottostanti valori, in linea con l’approccio metodologico al bilancio sociale prima descritto. In questa prima parte del bilancio sociale sono rese esplicite le caratteristiche peculiari che contraddistinguono un ente da un altro. Ne costituisce momento qualificante l’individuazione dei valori guida assunti dall’ente per orientare in modo coerente, insieme alla sua missione, il disegno strategico adottato e quindi le linee politiche e le scelte d’intervento.

Il Bilancio Sociale - La Rendicontazione Sociale per le aziende Non Profit

Scarica documento da sito esterno

Nell’ambito dell’attivita` del G.B.S. che prevede lo sviluppo e la promozione della ricerca scientifica sul bilancio sociale e lo studio di modelli di Bilancio Sociale appropriati per aziende operanti in settori specifici i componenti del
gruppo di ricerca hanno inteso affrontare le tematiche relative alla specificita` della rendicontazione sociale nelle aziende non profit, consapevoli che la diffusione di una pratica di rendicontazione sociale possa contribuire alla trasparenza che deve caratterizzare tali realta`.
Le motivazioni di tale orientamento si riconducono alla considerazione che, nelle aziende non profit, la rendicontazione sociale:
a) rappresenta il necessario completamento della contabilita` aziendale che e` oggetto di un processo di standardizzazione da parte della stessa Agenzia delle Onlus;
b) assume maggiore efficacia ai fini del controllo delle attivita` perche´ orientata alla totalita` delle relazioni con gli stakeholder;
c) e` in grado di fornire un rappresentazione esaustiva del rapporto tra fini statutari e attivita` svolte per il loro perseguimento.

Standard di qualità sociale per le associazioni di volontariato - Progetto

Scarica documento da sito esterno

bilaio socialeIn un'analisi che voglia esplorare questo concetto di qualità a 360° gli elementi da tenere in considerazione  sono  vari:  il    legame  con  il  territorio,  la  capacità  di  integrare  le  diversità culturali, la capacità di progettazione intesa come attività condivisa con tutti gli stakeholder, l'educazione alla solidarietà reciproca e alla cultura del volontariato, la flessibilità, intesa come capacità  di  adottare  delle  modalità  informali  per  rispondere  ai  bisogni  in  maniera  rapida  ed efficace,  la capacità di aumentare il capitale sociale, cioè la rete di relazioni attraverso cui il soggetto si integra con la società, di saper raccontare e interpretare la storia della comunità, di crescere  insieme  ad  essa,  di  denunciarne  i  problemi  con  mezzi  adeguati,  di  rendicontare socialmente  le  proprie  azioni. 

Aziende “Non Profit” a confronto con il “Sistema Qualità”

Scarica documento da sito esterno

Anche per il Terzo settore occorre indagare su quelli che sono i fattori strategici di successo, di fronte ad utenti/consumatori sempre più attenti ed esigenti: la risposta, ancora una volta mediata dal Mercato, è la Qualità, concetto per nulla implicito in una realtà operativa aggettivata “sociale” e tema di gran rilevanza per tutto il mondo produttivo.

Bilancio sociale: il percorso della qualità nel non profit

Scarica documento da sito esterno

I più “evoluti” soggetti non profit sono stati spinti negli ultimi anni a processi di cambiamento organizzativo e gestionale dal punto di vista economico e soprattutto qualitativo. Un impulso dettato dai cambiamenti della legislazione nazionale e locale, e contemporaneamente, da una ricerca di risparmio sulle spese dedicate al welfare, con la consapevolezza che la società è oggi molto più attenta alla qualità dei servizi erogati dal Terzo Settore. Il bilancio sociale diventa uno strumento sempre più strategico per presentarsi a donatori, istituzioni e utenti finali.

Donatella Chiodo - La Responsabilità Sociale nelle Organizzazioni Non Profit

 

Scarica documento da sito esterno

Dagli anni 60 ad oggi il profilo aziendale delle organizzazioni non profit ha visto una profonda trasformazione: l’informalità e la militanza hanno lasciato il posto al perseguimento di sempre più alti livelli di efficienza ed efficacia; i soggetti locali tendono da semplici beneficiari a diventare protagonisti del proprio presente e futuro.

In particolare, nell’ultimo decennio, nonostante la diminuzione dei fondi ministeriali per la cooperazione allo sviluppo, le organizzazioni non profit sono riuscite ad incrementare il proprio volume di attività facendo leve sul rapporto diretto con i partner locali, sulla capacità di mobilitare risorse finanziarie della società civile, degli enti locali e dell’unione europea, e sul crescente coinvolgimento di persone qualificate all’interno dei propri progetti.

"Sport e solidarietà": straordinaria partita amichevole di calcetto tra PERCORSI e il COMUNE DI MONTESILVANO

04/01/2013 15:00
04/01/2013 23:30

Grandissimo evento quello dello scorso 4 gennaio 2013 organizzato dall’Associazione Percorsi e dal Comune di Montesilvano, grazie all’iniziativa del consigliere comunale Enea D’Alonzo, delegato alle attività amministrative e rappresentative relative allo sport, e del Dott. Fabio Fischietti, psicologo e coordinatore attività riabilitative  della sezione di Pescara dell’Associazione P

Gestire un’associazione - Vademecum pratico per organizzazioni non profit

Scarica documento dall'allegato sottostante