Accesso Utente

Commenti recenti

Uptime del sito

Home | Argomenti | Non Profit e Volontariato

Quarto settore

Lakruna - Laboratorio Sartoriale Sociale - Roma

lakrinal progetto LAKRUNA coinvolge oggi 7 donne che provengono da percorsi di fragilità e storie di disagio. Quasi tutte sono utenti dei Centri di Salute Mentale ASL RMC, già membri del gruppo di Auto Mutuo Aiuto “AMA FARE” , o aderenti a percorsi di recupero e risocializzazione.

Cagliari - ASARP - Inaugurazione Studio Editoriale Typos

Cagliari, 27 giugno – Una conferenza stampa fortemente partecipata, quella svoltasi nella sede Asarp, Padiglione E della Cittadella della Salute di Cagliari, che ha inaugurato lo Studio Editoriale Typos, progetto lavorativo a cura della cooperativa sociale “Il Giardino di Clara”.

La cooperativa, i cui soci lavoratori sono per il 50% utenti dei servizi di salute mentale, è stata fondata dall’Associazione dei familiari ASARP, Associazione Sarda per l’Attuazione della Riforma Psichiatrica, e ha l’obiettivo di favorire l’integrazione sociale dei cittadini e delle cittadine svantaggiate, con particolare riguardo all’inserimento lavorativo delle persone che vivono l’esperienza della sofferenza mentale. “Emarginazione e solitudine sono gli spazi dove spesso vengono inserite le persone con sofferenze mentali”, spiega Roberto Loddo, Presidente de Il Giardino di Clara.

Cagliari - Nasce Typos. Fare cultura per costruire opportunità

Giovedì 26 giugno alle ore 11.00 a Cagliari in Via Romagna n°16 nella sede Asarp, Padiglione E della Cittadella della Salute è convocata la conferenza stampa di presentazione dello Studio Editoriale Typos, il nuovo progetto lavorativo a cura della cooperativa sociale “Il  Giardino di Clara”.

Campagna Salute Mentale: “Salute mentale in lombardia: è tempo di cambiare"

Campagna Salute Mentale: “Salute mentale in lombardia: è tempo di cambiare”

campagna salute mentale in lombardiaDon Virginio Colmegna, Presidente Campagna Salute Mentale:

Carissimi,
“Salute Mentale in Lombardia, è tempo di cambiare!” è una proposta articolata in tanti punti, frutto di un grande lavoro di confronto, di riflessione da parte delle tante associazioni di familiari presenti nella nostra regione, delle realtà sociali e associative della società civile comprese le forze sindacali, delle realtà che gestiscono con spirito solidale molti interventi sul territorio, degli operatori pubblici, delle persone che soffrono e che sono i protagonisti veri di questa campagna di mobilitazione che avviamo.

Di fronte alla grave crisi economica, culturale, istituzionale vogliamo “non lasciarci rubare la speranza” e dare voce al bisogno di salute mentale, di ascolto e cura, di inclusione sociale, di superamento dello stigma.

#acchiappasogni - Procaccini 14 e l'integrazione sociale del paziente psichiatrico - Ristorazione e Sartoria sociale

Alessandro Silvagna è uno psicosociologo impegnato nel campo della sanità mentale da circa quindici anni. Il suo sogno era quello di costituire un'impresa sociale che coinvolgesse e inserisse nel mondo del lavoro i soggetti più fragili, quelli con sofferenza psichica innanzitutto.
Il suo sogno è diventato Procaccini Quattordici (www.laboratorioprocaccini.it), una cooperativa che si occupa di catering, di housing sociale e di sartoria e che, attraverso il lavoro e la relazione umana, aiuta persone in difficoltà a reinventarsi e a dare un nuovo corso alla propria vita.

Il Manifesto del Quarto Settore in Trentino - Dalla teoria alla pratica un cammino di avvicinamento alle preoccupazioni, ai bisogni/disagi e al protagonismo di persone, famiglie e comunità

Scarica documento da sito esterno

fare bene farlo bene

La discussione sul welfare tra passato, presente e futuro rappresenta uno dei temi centrali dell’agenda politica e dell’organizzazione dei servizi socio sanitari ma anche della coesione sociale sul territorio.
La separazione tra primo, secondo e terzo settore rappresenta uno schema di riferimento ormai riconosciuto. Meno conosciuta è l’introduzione del concetto di Quarto Settore (QS) che può risultare accademica ad una prima analisi superficiale ma che può al contrario diventare fortemente significativa se si analizzano i fenomeni mettendo al centro la persona, la famiglia e lacomunità.
L’organizzazione su base volontaria, centrata sul protagonismo diretto di persone/famiglie/comunità coinvolte da un problema/disagio/difficoltà ma anche da una preoccupazione/ideale/prospettiva/visione; centrata sulla mutualità di gruppo, di vicinato, associativa, comunitaria, anziché sulla erogazione di servizio di qualcuno per qualcun altro.