Accesso Utente

Commenti recenti

Uptime del sito

Home | Argomenti | Scienza Psiche e Società

Psicologia

L'Aquila - Salute mentale - protocollo operativo con gli psicologi

L'AQUILA. Un protocollo operativo per trasformare in un’affiatata “orchestra” il lavoro svolto dagli psicologi all’interno del dipartimento di salute mentale della Asl.Operatori a confronto in una giornata di formazione in programma il 10 dicembre alla facoltà di Scienze umane

Superare le carenze motivazionali

rinforzoAmotivazione e disfunzione motivazionale, anche conosciute come Sintomatologia Negativa sono tipi particolari di deficit cognitivi che riducono il livello di attività fisica, il desiderio di partecipare ad eventi, l’interesse nella socializzazione e la curiosità verso nuove esperienze di individui con schizofrenia, depressione e disordini bipolari; se i correttivi potenziali a questo problema non sono identificati, il progetto riabilitativo vacillerà, non importa con quanta cura sia stato strutturato.

La teoria del Rinforzo è una potente allusione all’influenzamento del comportamento; Rinforzi sono conseguenze della condotta le quali aumentano la probabilità che un comportamento desiderato si incrementi in frequenza e forza nel futuro; per un disabile mentale è molto importante ricevere rinforzi che corroborino la frequenza ai servizi di riabilitazione e la partecipazione ad essi, la astinenza da sostanze illecite, la socializzazione, l’esercizio, ed il completamento di compiti orientati al risultato; per questo è importante includere un Questionario del rinforzo; il mezzo di rinforzo più generalizzato è la attenzione, l’interesse, la premura, l’elogio, il calore umano, il complimento ed il riscontro positivo dato al paziente sia esso contingente, sia esso riferito a qualche comportamento adattativo ed appropriato. Questa forma di reattività interpersonale viene chiamata Rinforzo sociale; il rinforzo sociale è portabile, libero, ed utilizzabile in ogni luogo ed ogni circostanza ed ha il valore aggiuntivo di rinvigorire la relazione terapeutica.

Comprendere il Pensiero Positivo e quello Negativo

Positive Thinking Gets Positive Results.Il modo in cui pensiamo condiziona il modo in cui sentiamo ed agiamo; o nostri pensieri provengono dalle nostre esperienze di vita e dal modo in cui noi diamo senso a tali esperienze; di solito vi è più di un modo per comprendere le cose di cui facciamo esperienza; alcuni modi di pensare possono farci procedere avanti nella nostra vita: ci riferiamo a questi come a pensieri positivi.

I pensieri negativi, tuttavia, si possono incontrare; questi pensieri negativi ci fanno sentire sbagliati, ci buttano giù e ci impediscono di fare passi avanti nel miglioramento delle nostre vite.

Talvolta noi accettiamo alcune idee e credenze come vere anche se in realtà non le abbiamo considerate accuratamente.

E’ comune per le persone che hanno difficoltà nella vita dovute a problemi di salute mentale o abuso di sostanze o altri problemi, di fissarsi su pensieri negativi.

Assistenza Sessuale, la Rivoluzione Sessuale dei disabili

Spesso rimossi per motivi culturali, i bisogni affettivi e "fisici" delle persone colpite da disabilità motoria o mentale rappresentano una componente essenziale del loro benessere. Una realtà che all'estero viene affrontata attraverso il ruolo dell'assistente sessuale, una figura di cui finalmente si inizia a discutere in Italia. Tra pudori e pregiudizi.

ROMA - Debora, 31 anni, aspirante assistente sessuale, prima di unirsi come portavoce del comitato Love Giver ha fatto delle esperienze come "accarezzatrice volontaria" con alcune persone disabili. "È iniziato tutto da un mio amico a cui feci da assistente volontaria diversi anni fa. Da lì, avendo percepito di avere delle doti adatte e avendo studiato molto in merito, mi sono resa disponibile a questo genere di aiuto incontrando altre persone, ma è successo sempre in modo sporadico e casuale.

Visualizza articolo su "Repubblica"

Evidence Based Practice (E.B.P.) e orientamento al recovery: una nuova sfida per i DSM

20/09/2013 08:00
20/09/2013 20:00

L'Associazione "Percorsi" segnala ad operatori e familiari attivi nelle Associazioni di Volontariato, interessati al tema del Recovery nella Salute Mentale, il convegno "Evidence Based Practice (E.B.P.) e orientamento al recovery: una nuova sfida per i Dipartimenti di Salute Mentale", in programma venerdì 20 settembre 2013 c/o l'Aula Magna del Rettorato dell'Università Gabriele D'Annunzio di Chieti.