Accesso Utente

Commenti recenti

Uptime del sito

Home | Gruppi e Sedi territoriali | Pescara

“Percorsi” al VII convegno nazionale della Società Italiana di Psicologia Positiva

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Grande successo del progetto sportivo MENS SANA IN CORPORE SANO. I risultati psicosociali Evidence Based ottenuti con allenamenti settimanali di calcetto e la regolare partecipazione a tornei regionali e nazionali, anche e soprattutto esterni al contesto psichiatrico, sono stati riconosciuti scientificamente validi dalla Società Italiana di Psicologia Positiva e presentati, a livello internazionale, durante il VII convegno annuale della suddetta Società tenutosi a Firenze nei giorni 6 e 7 giugno 2014, presso l’Università degli Studi di Piazza San Marco.

“La Psicologia positiva e la sfida della Complessità”, questo era il tema del convegno a cui è stata invitata l’Associazione “Percorsi” nella persona del Dott. Fabio Fischietti, autore del progetto/ricerca “Mens sana in corpore sano, il calcetto come strumento della riabilitazione psichiatrica”.

L’attività sportiva da molti anni viene utilizzata nella moderna psichiatria e nella psicologia come strumento di indagine e di studio della personalità, nonché di terapia. In Italia la pratica del calcetto nella riabilitazione psichiatrica ha assunto un crescente interesse negli ultimi vent’anni, in particolare nell’ultimo decennio in Abruzzo (dal 2011 anche presso l’Associazione “Percorsi”), tanto da essere diventata un’attività fortemente utilizzata con la definizione di calcioterapia. Purtroppo, accanto al prolificare di tale pratica non è corrisposta, almeno fino ad oggi, l’individuazione di evidenze scientifiche, relative sia all’efficacia che all’efficienza della tecnica riabilitativa. Fin’ora si era trattata quindi di una pratica scarsamente validata sul piano scientifico che di conseguenza la rendeva, teoricamente, un’area di intervento “non garantita” se pur attraverso l’osservazione, utilizzando lo strumento VADO, è stato constatato che sono almeno 12 le aree della quotidianità di una persona su cui tale pratica incide positivamente: cura di sé; cura del proprio abbigliamento; cura della propria salute fisica; gestione della propria salute psichica; quantità e tipo delle attività quotidiane; frequenza dei rapporti sociali esterni; relazioni di amicizia e di aiuto; velocità nei movimenti; interessi; informazioni generali; spostamenti e uso dei mezzi di trasporto; controllo dell’aggressività. L’Associazione “Percorsi” ha implementato la calcioterapia organizzando degli incontri a cadenza settimanale consistenti in regolari allenamenti di calcetto e periodiche partite amichevoli o rientranti in tornei organizzati, contro altre squadre del contesto psichiatrico e non. Questa tecnica terapeutica è stata però potenziata da incontri di gruppo realizzati al di fuori del campo da calcio e strutturati sulla base della teoria e la prassi della Psicologia Positiva, adottando le procedure dell'apprendimento strutturato dell’approccio Cognitivo-Comportamentale: modeling, role-playing, feed-back e generalizzazione.

Per maggiori informazioni contattare lo psicologo dell’Associazione “Percorsi”, Fabio Fischietti.